Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0 - CyclingON

Vai ai contenuti

Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0

Canyon Road Disc brakes
CANYON ENDURACE CF SLX DISC 9.0 – BELLA DA PEDALARE!
Pubblicato il 23/01/2017

Endurace CF SLX DISC è il primo modello di bicicletta da corsa dotata di freni a disco di Canyon, presentato ad Eurobike 2016, ed è decisamente particolare: oltre alle geometrie ed all’aspetto, la caratteristica che colpisce, ovviamente dopo il sistema frenante idraulico Shimano BR-RS805, è nelle ruote, dotate di coperture con sezione 28mm.
La fama dell’azienda tedesca è ormai consolidata, ed abbiamo più volte sottolineato le qualità delle biciclette prodotte e delle soluzioni tecniche e tecnologiche messe a punto dai tecnici R&D.

Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0

La Endurace è la bicicletta più versatile della casa di Coblenza, sapiente combinazione di Geometria Sport ottimizzata e caratteristiche volte ad esaltare la guidabilità ed il comfort in sella. Il progetto è pensato per il ciclista che vuole andare in bici, senza doversi accontentare a causa dell’annoso compromesso tra performance e comfort.
Il rapporto “Stack-to-Reach” (descritto nel precedente test della Canyon Endurace CF 9.0 PRO) di 1,55 colloca il telaio tra i comfortevoli, privilegiando una posizione più rialzata che riduce l’affaticamento di schiena e spalle durante le uscite.
 
Canyon Endurace CF SLX DISC - carro posteriore
La geometria del telaio si caratterizza per la scelta di foderi bassi allungati e foderi obliqui sottili, così da aumentare contemporaneamente la rigidità laterale e la stabilità e, grazie anche alle sezioni appiattite, la flessibilità verticale dell’intero carro.
 
La tecnologia messa a punto dai progettisti Canyon per assicurare il comfort è stata definita VCLS (Vertical Comfort Lateral Stiffness), ed in sostanza si esplicita in un’integrazione totale tra forcella, foderi posteriori, reggisella, piega, attacco e telaio, ottenuta grazie a particolari raccordi tra i vari componenti ed all’allineamento delle fibre di carbonio.
 

Anche il reggisella S15 VCLS 2.0 CF in fibra di carbonio racchiude le stesse proprietà di leggerezza, flessibilità e rigidità torsionale ed è realizzato da da due steli indipendenti e paralleli che si congiungono tramite una morsa flottante. Il serraggio del cannotto avviene tramite una vite che agisce su un inserto posizionato all’interno del piantone: tale soluzione permette di distribuire gli sforzi su una superficie più ampia e di aumentare la lunghezza del reggisella disponibile alla flessione, rispetto ad un sistema tradizionale a collarino.
Canyon Endurace CF SLX DISC - piega obliquo

Per aumentare le proprietà flettenti di questo componente, è stata introdotta una piega a metà del tubo piantone, così da accorciare il tubo orizzontale mantenendo le angolazioni ottimali, per non influire negativamente sul movimento della pedalata.
Un altro componente che non si può fare a meno di notare per l’aspetto racing è il manubrio Canyon H31 Ergocockpit Carbon, formato da attacco e curva integrata, profilo alare e reach corto, piano di appoggio superiore arretrato (backsweep 6°) per non affaticare i polsi, e comandi ruotati esternamente di 3° in modo da offrire una leva maggiore in presa alta.
 
Il sistema di serraggio del manubrio è studiato in modo da distribuire le forze lungo tutta la curva ed è formato da 2 viti nella parte posteriore che premono contro una piastrina di contrasto interna per una battuta a scomparsa.
In entrambi i casi, manubrio e reggisella, la soluzione è anche esteticamente molto pulita ed elegante.



Canyon ha condotto una serie di studi e test per approfondire la tematica che sta tenendo banco negli ultimissimi anni relativa al paragone tra biciclette “tradizionali” e mezzi dotati di freni a disco, analizzando una serie di caratteristiche che tutti noi utilizzatori consideriamo fondamentali per la nostra amata compagna a pedali.
Possiamo cominciare dagli aspetti più immediati da considerare, ovvero controllo, guidabilità e peso.
Per quanto riguarda i primi due, il sistema frenante a rotori non fornisce una maggiore potenza, ma sicuramente permette una migliore precisione nella modulazione della frenata ed un minore sforzo per il mantenimento dell’andatura. Il tutto senza risentire, o quasi, delle condizioni climatiche e del fondo stradale.
Detto ciò, risulta abbastanza intuitivo che una maggiore potenza richiede una struttura più robusta che la supporti, che si traduce in maggiore materiale, posizionato soprattutto sul lato opposto a quello della trasmissione, per garantire le performance e la sicurezza del telaio. Canyon dichiara esplicitamente che l’aggravio totale di peso, dovuto a questo rafforzamento ed all’aggiunta della componentistica specifica per il sistema frenante è inferiore ad 1hg, precisamente 70 grammi.
L’aerodinamica è la qualità legata alla performance della bicicletta che potrebbe, nell’immaginario collettivo, risentire di più dell’adozione del disco. Qui Canyon sembra rassicurarci, grazie agli studi condotti in galleria del vento, arrivando a stabilire che a parità di modello, una bici equipaggiata con freni a disco richiede solamente l’1,5% di potenza in più rispetto alla versione con freni tradizionali per mantenere una velocità di 45 km/h. A questo punto, ci si potrebbe chiedere quanti ciclisti, anche di livello medio-alto sono in grado di risentire di questa penalizzazione…
Alcune qualità, infine, sono trasmesse proprio dalla particolare struttura di questa bicicletta, come ad esempio l’assenza delle pinze dei freni che permette di montare pneumatici di sezione maggiore, fino a 33mm (la copertura in questo caso deve essere conforme alle norme CEN - European Committee for Standardization) aumentando comfort e grip.
ruote DT Swiss  RR21 DICUT Come per il settore MTB, anche sulla Endurace CF SLX DISC le ruote DT Swiss  RR21 DICUT in alluminio (1,415g la coppia) hanno perni passanti, in particolare di Ø12mm sia all’anteriore (12x100mm) che al posteriore (12x142mm), che migliorano la sicurezza offrendo un’ installazione più stabile e migliorando performance, guidabilità e rigidità del sistema ruote e telaio.
 
La leva di chiusura Canyon RWS permette di regolare facilmente la tensione e può essere rimossa dopo la chiusura, aumentando ulteriormente l’impatto estetico.
 
Anche i rotori hanno le stesse dimensioni sia front che rear, Ø160mm (Ø140mm per la taglia 2XS), mentre le pinze Shimano sono di standard Flat Mount.
A livello estetico, oltre al passaggio cavi interno al telaio, si fa notare in particolare la guaina del freno anteriore che scorre internamente alla forcella.
Reggisella Canyon S15 VCLS 2.0 CF_QR Code


Citiamo un ulteriore aspetto che rende l’idea dell’accuratezza di progettazione e di costruzione della casa tedesca: Canyon sottopone i componenti in carbonio più critici a tomografia tramite CT Scanner per escludere difetti che possano compromettere l’integrità, soprattutto manubrio e forcella. Questi controlli sono svolti al 100%, ovvero su ogni pezzo, a cui viene applicato un codice QR di tracciabilità.
 





 

TEST
Abbiamo testato la versione top, la Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0, sui percorsi misti che caratterizzano la Brianza, soggetti alle variabili condizioni meteo – e di fondo stradale - di questo inverno.
Guardando la bici non si può non rimanere affascinati dalla cura delle finiture e dalla ricerca di intergrazione tra i vari componenti, ottenute grazie a soluzioni davvero tecnologiche e innovative, ma allo stesso tempo semplici e dalla linea elegante e pulita.
 
In sella, dopo aver ottimizzato la regolazione dell’altezza manubrio tramite gli spessori in dotazione, la posizione è comoda, naturale.
La Endurace CF SLX DISC 9.0 trasmette fin da subito una sensazione di versatilità, e la consapevolezza di pedalare su una bicicletta fuori dal comune.
Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0
 
Certo, bisogna adattarsi a due aspetti: uno rappresentato dall’impatto visivo delle gomme da 28mm e l’altro, più funzionale, dovuto alla corona 52-36.
Grazie alle Continental Grand Prix 4000S II di sezione generosa, gonfiate a 7 atm, il comfort e la tenuta sono davvero sopra le righe, e forse per un utilizzo esclusivamente su asfalto sarebbero bastate gomme da 25mm.
L’impianto frenante idraulico Shimano è meraviglioso: frenata sempre sincera, ottima modulabilità, nessuno sfregamento tra rotore e pastiglie che disturba la psiche degli stradisti puri (a cui i biker sono più abituati), nessuno stridio neanche nelle frenate prolungate o in condizioni di umido e sporco.
Anche l’ergonomia delle leve Shimano e delle impugnature è degna di nota: ben raggiungibile e funzionale, soprattutto in azione in piedi sui pedali oppure in andatura spinta in tratti scorrevoli.

Shimano Dura-Ace
Per quanto riguarda il gruppo Shimano Dura-Ace, che non necessita di elogi né presentazioni data la ampia fama di affidabilità, precisione di cambiata e silenziosità, possiamo dire che è una chicca che si aggiunge al resto della componentistica di alto livello che equipaggia la versione 9.0 della Endurace CF SLX DISC.
 
Il comportamento dinamico è quello che ci ha maggiormente stupito della Endurace: in particolare la scorrevolezza e la reattività, ma anche la flessibilità del reggisella che si percepisce nettamente sulle sconnessioni e in azione spinta, a cui ci si abitua in fretta, e che non compromette assoutamente l’efficienza o la dinamica della pedalata.
 

Il peso rilevato di 7,4 kg per una bicicletta dotata di impianto frenante a disco dà l’idea della qualità del prodotto e del lavoro del Reparto R&D di Canyon, e può dare un deciso contributo all’adozione di queste tecnologie tra i Prof.
Le ruote  DT Swiss  RR21 DICUT sono robuste e scorrevoli, e ci sono piaciute anche dal punto di vista reattività e supporto in fase di spinta e di scatto in piedi sui pedali.
Il manubrio aero Canyon H31 Ergocockpit è molto bello ed in linea con la continuità estetica della Endurace, garantisce un comfort adeguato anche in presa o in appoggio sui tratti di percorrenza seduti sulla sella, nonostante sia un manubrio aero. In caso di utilizzo gravel, però, la parte piatta superiore potrebbe non essere ideale per tutti: in questo caso le forme più tradizionali assicurano una miglior presa ed un minor affaticamente su terreni accidentati.
In discesa la Endurace mantiene con precisione e affidabilità la traiettoria impostata ed il grip: nelle condizioni delle nostre strade in questa stagione, è una bella sicurezza.
Le ore in sella passano velocemente ed è possibile solo con una bicicletta che non metta mai in discussione il comfort, qualsiasi sia il terreno su cui ci si avventura.
Unica leggerezza che può essere migliorata è la mancanza di guaine protettive nelle zone di contatto tra cavi e telaio, soprattutto in prossimità della scatola sterzo, che può causare sfregamenti e graffi della vernice.

Consigliamo la Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0 a chi vuole una bici comoda e performante, che abbia anche una versatilità tale da poter essere impiegata per un utilizzo che va dalla granfondo al gravel, passando per l’endurance. È davvero una bicicletta che si può - e si deve - utilizzare tutto l’anno: sarebbe un peccato non approfittare del suo carattere “4 stagioni”. Il rischio è che non vorrete abbandonarla più, perché la Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0 è bella da pedalare!

SCHEDA TECNICA
Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0Modello: Canyon Endurace CF SLX DISC 9.0
Taglia: S
Colorazione: Stealth
Forcella: Canyon One One Four SLX DISC
Gruppo: Shimano Dura-Ace, 11S (corone 52-36, pignoni 11-12-13-14-15-17-19-21-23-25-28)
Sistema frenante: Shimano BR-RS805
Ruote: DT Swiss RR21 DICUT
Coperture: Continental Grand Prix 4000S II (28mm)
Movimento Centrale: Shimano Pressfit
Manubrio: Canyon H31 Ergocockpit
Sella: Fi:zi’k Aliante R5
Reggisella: Canyon S15 VCLS 2.0 CF (2/-10 mm setback)
Peso Rilevato: 7,4 kg (bici completa)
Taglie disponibili: 2XS, XS, S, M, L, XL, 2XL
Colorazioni: Stealth - Aero Titanium

2 commenti
Voto medio: 120.0/5

Cyclingon
2017-01-25 19:02:53
per la bici in test il listino è € 4.299 (allestimento 2016). Per i nuovissimi allestimenti 2017 consulta il link indicato a fine articolo
alvaro
2017-01-24 22:34:35
vorrei saper il prezzo,grazie
alvaro
Torna ai contenuti