CENTURION Crossfire Gravel - CyclingON

Vai ai contenuti

CENTURION Crossfire Gravel

CENTURION Crossfire Gravel alla Milano Gravel Roads
Pubblicato il 07/11/2018
 
Un tranquillo sabato mattina di fine ottobre, 100 iscritti, 74 partiti e patiti della bicicletta allroad, scalpitanti già dalle 8 sotto la pioggia, per partecipare alla Milano Gravel Roads, percorsi da 100 km e da 160 km, con partenza ed arrivo alla Canottieri San Cristoforo, sul Naviglio Grande.
Il clima è davvero quello che rende speciale una manifestazione gravel, adattissimo, quello che fa rigirare sotto al piumone chi non ha la passione per la bicicletta.
Questa prima edizione, a cura di Turbolento ASD e Cinelli ci ha incuriosito per percorso ed entusiasmo degli organizzatori, ed allora abbiamo scelto di testare la Centurion Crossfire sulle strade e i fuoristrada della pianura ad ovest di Milano.
CENTURION Crossfire Gravel 4000
Si parte in compagnia delle guide Cinelli che si riveleranno ben presto parte del gruppetto…il tratto iniziale che costeggia il Naviglio lungo l’alzaia è utile per sgranare un po’ i partecipanti e formare così, appunto, gruppetti di ciclisti più simili per caratteristiche ed andatura. Questo tratto in pianura ci è utile anche per prendere confidenza con la Centurion Crossfire, che su strada fila via che è un piacere, efficace e silenziosa, nonostante le ruote tassellate di sezione 36 mm (ma si possono scegliere anche sezioni superiori ai 40 mm grazie alla luce offerta dalla geometria del telaio).
Il tracciato che percorreremo, 100 km, si snoda tra asfalto, sterrato e campagna dei paesi agricoli attorno al capoluogo lombardo, attraversando Bernate Ticino e Morimondo, guidati solo dalla traccia che scorre precisa sul display del nostro Garmin.
Milano Gravel Roads 100 kmMilano Gravel Roads 100 km
A Cisliano affrontiamo il tratto di sterrato che porta ad Albairate. Scopriamo con evidente soddisfazione di aver azzeccato la pressione di gonfiaggio dei Maxxis Rambler montati sulle ruote Procraft Altitude 622 Jalco, che fanno risultare la Centurion Crossfire scorrevole e precisa anche su fondo sconnesso, evidenziando solo un po’ di rigidità all’anteriore.
Da qui percorriamo tratti a ovest e ad est del Naviglio Grande, attraversando di tanto in tanto i caratteristici ponticelli, in cui saggiamo la reattività della Crossfire agli scatti sui pedali.
Milano Gravel RoadsProcraft Altitude 622 Jalco
Il tratto più divertente ci porta ad addentrarci nei boschi che accompagnano la corsa del fiume Ticino ed offrono il terreno ideale per provare la Centurion Crossfire offroad, in particolare su scorrevoli single track e sentieri tipici del sottobosco, le cui insidie sono costituite da radici e foglie bagnate.
Ancora una volta, Crossfire è a suo agio, reattiva e sicura, con un anteriore stabile che permette di seguire le traiettorie impostate, perdonando anche qualche esuberanza di troppo. Ma sul più bello, ecco una foratura alla ruota posteriore…10 minuti per tirare il fiato intanto che i miei 5 ingarellati compagni di escursione conosciuti lungo il tracciato (e sì il gravel è anche, e soprattutto, questo!) mi aspettano e si dedicano ai selfie…giusto per apprezzare la facilità di rimozione ed installazione del perno passante 12x142 mm posteriore, che ci permette di sostituire velocemente la camera d’aria.
CENTURION Crossfire Gravel 4000CENTURION Crossfire Gravel 4000
Crossfire Gravel è una bici curata nei dettagli e nell’estetica, con una raffinata colorazione alluminio lucente, davvero peculiare. La geometria del telaio è pensata per chi ama percorrere ampie distanze con qualsiasi fondo stradale, infatti la posizione in sella è comoda: cockpit rialzato, angolo di sterzo più aperto, reach allungato, attacco manubrio compatto e sezione da 36 mm degli pneumatici garantiscono comfort e sicurezza di guida, senza penalizzare le performance in termini di efficienza di pedalata e reattività.
Procraft GravelProcraft Race III
Il manubrio Procraft Gravel presenta le due curvature con un’angolazione più accentuata rispetto al centro piega, il che consente di spostare all’esterno l’appoggio delle mani in presa bassa e di aumentare la stabilità e la presa su fondi difficili, migliorando dunque il comfort ed il feeling di guida.
Crossfire Gravel è dotata di freni a disco flat mount, proposti da Centurion su tutte le versioni in gamma. I rotori Shimano, realizzati con standard Ice Technologies e Freeza, garantiscono una frenata sempre pronta, potente e modulabile in qualsiasi condizione di fondo. Nell’intento di Shimano, la struttura del rotore a sandwich a tre strati (acciaio inox/alluminio/acciaio inox) migliora la dissipazione del calore, per mantenere i pregi della pinzata in frenata. Ulteriore caratteristica, notevolmente apprezzata, è l’assenza di rumorosità, infatti non abbiamo mai sofferto fastidiosi sferragliamenti, nemmeno con dischi sporchi ed in condizioni di fango.
Shimano UltegraShimano Ultegra
Ogni tanto dopo lo sterrato, noi che abbiamo un passato da stradisti, siamo anche contenti di tornare un po’ sull’asfalto, per apprezzare l’efficienza della pedalata e la scorrevolezza della Centurion Crossfire.
Sterrati e strade più veloci ci portano ad attraversare il centro di Abbiategrasso, zigzagando nel traffico del sabato mattina, con la pioggia che si infittisce. Proseguiamo senza fermarci perché puntiamo alla sosta nei pressi della più tranquilla Abbazia di Morimondo, poco più avanti. L’atmosfera gravel, finalmente, prende il sopravvento tra gli agguerriti componenti del gruppetto, che si concedono un caffè, una birretta e qualche fotografia.
CENTURION Crossfire Gravel 4000CENTURION Crossfire Gravel 4000
Ormai mancano circa 30 km all’arrivo e le chiacchiere consentono di approfondire un po’ la conoscenza dei nostri compagni di avventura, interrotte dall’azione di un paio di indomiti competitivi che abbozzano l’ultima tirata: io mi metto a ruota e mi godo gli ultimi tratti di questa Milano Gravel Roads, che consente davvero di pedalare per il piacere di pedalare.
Shimano UltegraShimano Ultegra
La crescente attenzione e partecipazione a queste manifestazioni ci fa credere che, forse, sta tornando la voglia di pedalare per stare insieme e godersi l’avventura, come quando da bambini ci siamo innamorati della bici.
L’ultimo tratto di sterrato ci riporta sull’alzaia, a costeggiare nuovamente il Naviglio Grande per i 7 km finali, prima di svoltare e imboccare il cancello della Canottieri San Cristoforo, abbondantemente sotto le 4 ore (soste comprese). Una birra con i miei compagni di gravel fa da contorno allo scambio di foto e tracce via whatsapp e ci fa pensare che Milano, anche nella pioggia, sa essere bella!
Speriamo che questa Milano Gravel Roads sia la prima di una lunga serie di manifestazioni, che valorizzino la bici come mezzo per scoprire nuovi paesaggi a due passi dalla città, stando insieme senza esasperazione.
 
 
Conclusioni
Centurion Crossfire Gravel 4000 è una bicicletta concepita e realizzata per dare il meglio di sé su tracciati come quello della Milano Gravel Roads, scorrevoli e divertenti, senza essere troppo tecnici.
Se volete percorrere i tracciati gravel tutti d’un fiato, o siete più da percorsi ciclocross, consigliamo di orientarsi su una versione con un chiletto o più in meno, come la Crossfire Carbon.
La Crossfire Gravel 4000 è perfetta se vi piace procedere senza fretta, per gustarvi percorsi e paesaggi, perché no, anche in bikepacking.
CENTURION Crossfire Gravel 4000
Centurion Crossfire è proposta dall’azienda tedesca in un’ampia gamma che permette di spaziare dall’agonismo al cicloturismo, in varie configurazioni, con telaio in alluminio o fibra di carbonio.
In Italia la distribuzione è affidata a Panorama Sports Diffusion: www.panoramadiffusion.it
 

Scheda Tecnica CENTURION Crossfire Gravel 4000
Telaio: Centurion Crossfire Gravel
Taglia: M/L
Colore: aluminium poliert
Forcella: Cross carbon
Gruppo: Shimano Ultegra RX 2x11 (50-34 e 11-32)
Movimento Centrale: Shimano Press-Fit 86,5
Freni: Shimano Ultegra
Rotori: Shimano Ice Technologies Freeza Ø 160 mm anteriore e posteriore
Perno passante: 12x100 anteriore e 12x142 posteriore
Attacco: Procraft AL OS PRO Ø 31,8 mm 7° (80 mm)
Manubrio: Procraft Gravel
Reggisella: Procraft JD Ø 27,2 mm
Sella: Procraft Race III
Ruote: Procraft Altitude 622 Jalco (32)
Mozzi: DT Swiss 350 Road db, Centerlock
Copertoni: Maxxis Rambler 36-622 TR EXO Skinwall
Peso rilevato: 9,500 kg (senza pedali)
Taglie disponibili: XXS, XS, S/M, M/L, XL, XXL
Prezzo: 2.600 €
Info Milano Gravel Roads: http://blog.turbolento.net/project/milano-gravel-roads/


Nessun commento
Torna ai contenuti