Lumos - CyclingON

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Lumos

LUMOS – visibilità in testa


Siamo ormai pienamente nella stagione in cui le giornate si sono “allungate”, ovvero le ore di luce sono aumentare rispetto ai mesi invernali. La situazione è propizia per le uscite in bici infrasettimanali, magari  prima o, più spesso, dopo la giornata lavorativa. A volte, però, è inevitabile percorrere gli ultimi chilometri verso casa, al termine della pedalata, in condizioni di visibilità decrescente, a causa del tramonto del sole.  In queste condizioni, diventa davvero importante avere a disposizione dei dispositivi che aumentino la visibilità, sia attiva che passiva.

 
 
Con l’incremento del numero di utenti che utilizzano la bicicletta, soprattutto in un contesto urbano, è diventato importante l’aspetto della sicurezza su strada, per fare in modo che il ciclista sia sicuro durante i propri allenamenti o, più semplicemente, durante i propri spostamenti in sella. Recenti statistiche stimano in più di 68.000 le persone gravemente ferite ed in oltre 3.000 i ciclisti deceduti, considerando Stati Uniti ed Unione europea. Una grossa percentuale di questi incidenti avviene a seguito di una collisione con un’automobile.
 
Partendo da queste considerazioni, due ingegneri meccanici, Eu-wen Ding e Jeff Haoran Chen, hanno fondato a Boston l’azienda Lumos, il cui progetto di un casco da bicicletta dotato di led che si illuminano per indicare i cambi di direzione ha riscosso molto successo sulla piattaforma di crowfounding più famosa, Kickstarter.
 
E così, il casco Lumos è realtà, comodo e funzionale, per fornire visibilità a chi pedala quando la luce solare scarseggia. Lumos è dotato di luci led integrate, bianche nella zona frontale e rosse a forma di triangolo nella parte posteriore, che sono sempre accese. Essendo parte integrante del casco, queste luci sono più alte, più grandi e più visibili, sia anteriormente che posteriormente, rispetto alle luci tradizionali che si possono installare sulla bicicletta.
 
Chi va in bici si sarà sicuramente trovato a dover affrontare la situazione in cui è necessario mantenere entrambe le mani sul manubrio, pur dovendo segnalare una svolta con il braccio. Un’azione decisamente critica dal punto di vista della sicurezza.
 
La particolarità di questo casco è che prima di svoltare a destra o sinistra, semplicemente premendo l’apposito pulsante sul telecomando wireless che si può installare sul manubrio, è possibile azionare le frecce di direzione luminose che sono sul casco. Al termine della svolta, basterà premere sul pulsante per spegnere l’indicazione luminosa. L’accoppiamento casco-telecomando, dopo la prima occasione in cui è necessario un setting, avverrà in modo automatico in caso di vicinanza dei due.
Lumos, inoltre, è dotato di un accelerometro che, in occasione di una frenata, rileva il rallentamento e manda un segnale alle luci posteriori che si accendono, come avviene per gli stop dei veicoli a motore.
 
Lumos è uno straordinario dispositivo che permette al ciclista di comunicare in modo più efficace le proprie intenzioni agli automobilisti e, più in generale, alle persone che lo circondano. L’obiettivo dei progettisti è raggiunto, senza sacrificare il look, infatti il prodotto ha esattamente le sembianze di un normale casco da bicicletta.
 
La batteria integrata è ricaricabile tramite cavo USB incluso (usandolo mezz’ora al giorno dovrebbe durare una settimana circa), mentre il sistema complessivo è impermeabile e pesa 410 grammi.
 
Il casco soddisfa gli standard di sicurezza richiesti dalle normative CPSC negli Stati Uniti e EN1078 in Europa, ed anche le norme per i dispositivi elettronici di consumo stabiliti, rispettivamente dalla FCC e dalla CE.
 
Lumos offre veramente ai ciclisti la possibilità di essere visibili ed essere al sicuro sulla strada.
 
Il prezzo di listino è di 165 $, ma è acquistabile direttamente dal sito al prezzo di 134$.
 
Le prime consegne sono previste per il mese di agosto.

 
 

Articolo pubblicato a cura dello stesso autore anche per Bicitech


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu