TREK Procaliber 9.8 - CyclingON

Vai ai contenuti

TREK Procaliber 9.8

TREK Procaliber 9.8 – flash test
Pubblicato il 18/06/2018
 
Trek Procaliber 9.8 è una MTB dalla indubbia anima racing, infatti non solo è la bicicletta ufficiale dei team Trek Selle San Marco, ma è tra le più richieste del mercato dai biker che si cimentano in competizioni Marathon e XC.
Il telaio è in fibra di carbonio OCLV Mountain: come descritto nell’articolo relativo al test della Trek Madone la tecnologia OCLV (Optimum Compaction Low Void) è brevettata Trek, e consente di ottenere il telaio tramite un processo a due fasi, appunto Optimum Compaction e Low Void, con lo scopo di contenere il peso ed aumentare resistenza e durata del materiale finale. La dicitura Mountain sta a significare che è progettato appositamente per l’utilizzo fuoristrada.
TREK Procaliber 9.8
La geometria del telaio è battezzata G2 da Trek: angolo di sterzo più aperto (69,5 gradi) e rake della forcella più avanzato (51 mm) garantiscono maneggevolezza, stabilità e facilità si scavalcamento degli ostacoli, soprattutto dell’anteriore.
Ulteriore elemento tecnologico di questa Procaliber è il sistema proprietario Isospeed, che permette di disaccoppiare piantone e tubo orizzontale, ponendo un elastomero interno nella zona di collegamento dei due tubi, aggiunto ad una boccola e a cuscinetti. Ciò consente al piantone una lieve escursione in flessione, soprattutto durante la pedalata da seduti, così da migliorare l’assorbimento delle asperità (dichiarato +70% rispetto ai precedenti modelli privi di Isospeed).
La compatibilità del telaio allo standard Boost – 110 mm all’anteriore e 148 mm al posteriore – permette di aumentare ulteriormente la rigidità complessiva della Procaliber, come richiesto ad una front XC.
Per la pulizia delle linee e la possibilità di configurazione è da sottolineare il passaggio cavi interno Control Freak, che consente un ampio ventaglio di scelta tra monocorona e doppia corona, meccanico o Di2, e la possibilità di abbinare il reggisella telescopico.
TREK Procaliber 9.8TREK Procaliber 9.8

TEST
Purtroppo, abbiamo potuto testare questa Trek Procaliber 9.8 per un solo, ma intenso, weekend. Siamo andati alla ricerca della più ampia varietà di terreni e percorsi, per mettere alla prova la MTB su tratti scorrevoli, salite e discese tecniche e su fondi difficili.
La configurazione della Procaliber prevede monocorona SRAM Stylo (32) e deragliatore posteriore SRAM GX 12 speed con cassetta pignoni 10-50. La forcella è la RockShox SID RL, Solo Air, lockout da remoto Motion Control, escursione 100mm, le ruote Bontrager Kovee Elite 23 montano gli pneumatici Bontrager XR2 Team Issue da 2,2”.
La sensazione che ci trasmette la bicicletta è immediatamente di reattività, e la conferma si ha nei tratti in salita, nei quali è davvero percepibile l’efficienza del telaio OCLV.
TREK Procaliber 9.8TREK Procaliber 9.8
Percorrendo tratti che invogliano a spingere, come asfalto o falsipiani, apprezziamo anche le qualità che la Procaliber offre nei rilanci, anche in piedi sui pedali, con un comportamento da competizione.
Tutte queste doti racing non compromettono assolutamente la maneggevolezza ed il feeling di guida. L’azione del sistema Isospeed si avverte soprattutto pedalando in sella, e contribuisce ad aumentare il comfort e la capacità della Procaliber di copiare le asperità, senza compromettere l’azione durante la pedalata.
Quando il tracciato scende, la Trek Procaliber si fa impegnativa, la sua rigidità necessita di tecnica e fisico, anche se la geometria G2 con sterzo aperto e rake avanzato della forcella danno una grossa mano al biker.
I cerchi Bontrager Kovee Elite con canale da 23 mm accentuano le caratteristiche dell’intera Procaliber, obbligando chi ricerca maggiore comfort ad una scelta di cerchio più largo. Gli pneumatici Bontrager XR2 Team Issue (tubeless ready) con sezione 2,20" si sono dimostrati all’altezza, garantendo trazione e tenuta, per aumentare la sensazione di sicurezza e la sincerità del comportamento della MTB una volta impostate le traiettorie.
Bontrager Kovee Elite 23Bontrager XR2 Team Issue
Il cambio SRAM è sempre preciso, e la scelta di montare il monocorona da 32 consente di non risentire di quella minima ruvidezza che caratterizza il movimento del deragliatore anteriore della casa americana. La rapportatura con cassetta 10-50 consente di cavarsela egregiamente anche sulle pendenze impegnative, senza dover continuamente agire sul comando del cambio.
SRAM GX EagleSRAM GX Eagle
La forcella Rock Shox Sid RL con escursione 100mm monta la cartuccia Motion Control, con comando lockout al manubrio, comodo ed utile come sempre, anche se in realtà non blocca in modo granitico la corsa, questione di pochi mm, che però si avvertono pedalando in piedi e spingendo nei rilanci.
I freni SRAM Level TLM sono una garanzia di affidabilità, anche se non sono molto “in presa diretta”, ma ciò può essere anche un pregio per i biker meno esasperati, ai quali perdonano errori di inesperienza.
RockShox SID RLRockShox SID RL
 
CONCLUSIONE
La Trek Procaliber è una MTB per l’XC e le Marathon, reattiva e maneggevole. La funzionalità del sistema Isospeed è apprezzabile, sia dal punto di vista della trazione che del comfort.
Trek offre la possibilità di personalizzare le grafiche tramite la piattaforma Project One, che tuttavia fanno lievitare il prezzo. In particolare, la Procaliber 9.8 è stata configurata tramite Project One, con la colorazione Blue Solid Logo Team, di sicuro impatto estetico.
Trek Procaliber 9.8

+ comportamento in salita
+ agilità
+ possibilità di personalizzazione con Project One
- freni un po’ morbidi
- guida fisicamente impegnativa

 
Scheda Tecnica Trek Procaliber 9.8
 
Telaio: Carbonio OCLV Mountain
Taglia: 18.5”
Gruppo: SRAM GX Eagle, 12 speed – cassetta 10-50
Guarnitura: SRAM Stylo Carbon Eagle, 32T
Freni: disco idraulico SRAM Level TLM (rotori Ø 160 mm anteriore e posteriore)
Ruote: Bontrager Kovee Elite 23, Tubeless Ready, Boost110 anteriore, Boost148 posteriore
Pneumatici: Bontrager XR2 Team Issue, Tubeless Ready, 29x2,20"
Forcella: RockShox SID RL, Solo Air, escursione 100mm
Attacco manubrio: Bontrager Pro, 31,8 mm, 7 gradi
Manubrio: Bontrager Race X Lite, carbonio OCLV, Ø 31,8mm, rise 5mm, larghezza 720mm, 4° upsweet, 9° backsweet
Reggisella: Bontrager Pro, carbonio OCLV, Ø 31,6mm
Sella: Bontrager Montrose Elite
Peso rilevato: 10,02 kg (senza pedali)
Colorazione Project One: Blue Solid Logo Team
Prezzo: 5.199 €
Prezzo kit telaio base: 2.499€
Taglie disponibili: 15,5” (solo con ruote da 27,5”) - 17,5” – 18,5” – 19,5” – 21,5”
 


Nessun commento
Torna ai contenuti