Bollé The One + Vortex - CyclingON

Contattaci
Vai ai contenuti

Bollé The One + Vortex

BOLLÉ The One Premium e Vortex: protezione trendy
Pubblicato il 09/09/2017
Nel corso delle recenti fiere di settore e seguendo le competizioni internazionali, ci è venuta la curiosità di testare i prodotti Bollé, brand francese leader nella produzione di dispositivi di protezione in varie discipline sportive, dallo sci al ciclismo.
La lunga tradizione produttiva di Bollé, nata in Francia nel 1888, ha portato dapprima l’azienda a specializzarsi nello stampaggio del nylon nel secondo dopoguerra e successivamente ad irrompere nei primi anni ’50 nel mercato degli occhiali e delle maschere protettive. Dagli anni ’60 il knowhow e la tecnologia dei processi produttivi ha permesso all’azienda francese di specializzarsi nelle maschere da sci, diventando uno dei maggiori produttori mondiali di occhiali. Da lì a poco, Bollé ha ampliato il proprio raggio di azione, aggiungendo alla propria gamma prodotti anche i caschi. Oggi, con i suoi 130 anni di storia, Bollé è un marchio mondiale, con un posizionamento di rilievo nei mercati sportivi specializzati come ciclismo, sci, golf, tennis, vela, senza trascurare l’uso casual.
Tecnologia, tradizione e, certamente design, hanno fatto in modo che Bollé sia partner di affermati Team Pro Tour come AG2R La Mondiale e Katusha Alpecin.
L’accoppiata che abbiamo testato durante la Maratona Dles Dolomites è costituita da casco The One Premium e occhiali Vortex, entrambi nella grintosa colorazione rossa che si sposa perfettamente con la configurazione della bici TITICI Flexy Road RB con cui abbiamo affrontato l’impegnativo percorso Maratona (138 km e dislivello di 4230 m).



THE ONE PREMIUM
Questo casco è un concentrato di soluzioni tecnologiche e funzionali, alcune più visibili come le cover aerodinamiche removibili o la luce led integrata, altre meno appariscenti ma molto interessanti, come il rivestimento interno intercambiabile estivo/invernale.
Le 2 cover aerodinamiche removibili consentono di scegliere la ventilazione e l’aerodinamicità del casco, potendo contare su una configurazione interamente ventilata con 21 fori di aerazione oppure su una copertura parziale o intera, che va ad esaltare le caratteristiche di penetrazione nell’aria dell’aero shell.
Due specifiche aperture anteriori costituiscono, inoltre, un alloggiamento progettato per fissare gli occhiali quando non utilizzati.
Una volta indossato, il casco è dotato di ritenzione tramite sistema Click To Fit, che permette di personalizzare la vestibilità e la perfetta stabilità di The One Premium agendo semplicemente su una rotella.
Il rivestimento intercambiabile estivo/invernale, fissato tramite sistema di velcro, consente di avere un casco a tutti gli effetti all seasons.
The One consente anche il doppio utilizzo strada e fuoristrada, avendo la possibilità di installare con estrema semplicità e velocità una visiera removibile.
Per aumentare la visibilità passiva e, dunque, la sicurezza, è previsto un alloggiamento posteriore a incastro di una luce led rossa, integrato perfettamente nel casco, in modo da mantenerne pulita la linea estetica. Questo led, removibile, consente di scegliere tra due modalità di luce, continua o lampeggiante.
Sempre in ottica sicurezza, è possibile applicare sul casco il Safety QR, che, tramite smartphone abilitato, permette di consultare le informazioni di contatto attraverso un messaggio vocale registrato dall’utente stesso in precedenza. Questa opzione è un’esclusiva Bollé ed è particolarmente utile in caso di emergenza.

VORTEX
Anche gli occhiali Vortex sono realizzati con una serie di innovazioni costruttive e tecnologiche, tra cui spicca la geometria di alleggerimento della lente, denominata B-Thin Active Design RX, sviluppata a partire da algoritmi utilizzati per le lenti multifocali. Le lenti, appunto, hanno una zona ottica centrale ed una zona di transizione fino al bordo. La tecnologia brevettata Bollé garantisce, inoltre, l’installazione ottimale di lenti correttive da sole: grazie alla tecnologia di compensazione assiale, la prescrizione iniziale è ricalcolata per compensare la distorsione creata naturalmente dalla sagoma della montatura e delle lenti. In caso di prescrizione elevata, un algoritmo modifica la geometria del lato interno delle lenti, creando zone ottiche con grande diametro al centro e zone di transizione sui bordi delle lenti per assottigliarle. Le zone di transizione sono calcolate per mantenere la percezione visiva laterale dei coni della retina, elemento chiave nella visione dinamica. È di fondamentale importanza conservare la percezione dei movimenti laterali per avere sottocontrollo le situazioni nell’ambiente circostante e, dunque, per garantire la sicurezza.
Le lenti, intercambiabili e fotocromatiche, sono in policarbonato B-20.3, realizzate con una resina Premium Grade, che Bollé dichiara 20 volte più resistenti rispetto alle classiche lenti in vetro, e 3 volte più leggere. Tutto ciò si traduce in protezione dal sole e dagli impatti, strizzando l’occhio alla leggerezza.
Le lenti, inoltre, sono sottoposte ad un trattamento idrofobico anti-appannamento che evita la formazione di condensa, riattivabile semplicemente passando gli occhiali sotto l’acqua.
I naselli regolabili consentono una vestibilità su misura e sono realizzati in silicone ipoallergenico.
Vortex sono così versatili da essere proposti da Bollé sia per uso professionistco che per il tempo libero multiuso, grazie al loro ampio campo visivo e all’estrema adattabilità.

TEST
L’abbinamento casco The One Premium e occhiali Vortex ci ha accompagnato durante la partecipazione alla Maratona Dles Dolomites.
CyclingON alla MDDCyclingON alla MDD
Date le condizioni climatiche, non proprio estive (5°C), alla partenza abbiamo optato per l’installazione delle cover aerodinamiche sul casco The One.
La prima considerazione non può che essere relativa all’impatto estetico, aggressivo nella colorazione rossa abbinata a zone carbon look che conferiscono un’aspetto ancor più racing alla livrea.
Bollé The One Premium
Indossando il casco e agendo sulla rotellina posteriore Click To Fit in prossimità della nuca, possiamo velocemente regolare la ritenzione ottimale per la conformazione della nostra testa.
La regolazione posteriore offre, inoltre, due posizioni di altezza, modificabili verticalmente tramite un semplice sistema aggancio/sgancio.
Le imbottiture contribuiscono molto bene alla stabilità del casco, che sentiamo leggero e stabile, anche in caso di vibrazioni provenienti dalle sconnessioni del manto stradale o in azione fuorisella in salita.
Le due specifiche aperture anteriori sono molto comode per posizionare gli occhiali quando non utilizzati, ma anche per avere i Vortex sempre a portata di mano.
Bollé The One Premium + VortexBollé The One Premium
Le cover, sia frontale che superiore, hanno svolto egregiamente la loro funzione, e non abbiamo notato fruscii o vibrazioni fastidiose dovute all’attraversamento aerodinamico, neppure ad elevate velocità in discesa.

Durante lo svolgimento della Maratona Dles Dolomites, quando la temperatura è salita fino a 18°C, la copertura delle prese di ventilazione si è fatta sentire, limitando la dissipazione del calore alla sola zona posteriore del The One. Proprio in questo caso abbiamo notato la pecca maggiore di questo casco Bollé: la struttura delle cover è ingombrante ed è impossibile alloggiare le coperture nelle tasche di una normale maglia da ciclismo. Una soluzione potrebbe essere, forse, aumentarne il numero per avere dimensioni più contenute e più agevoli da portare con sé nelle uscite in bici.
Bollé The One PremiumBollé The One Premium
Successivamente alla Maratona Dles Dolomites abbiamo utilizzato The One anche in MTB, rimuovendo facilmente i 2 tappini ai lati anteriori del casco e installando la visiera in dotazione. Anche in uso off road abbiamo apprezzato le caratteristiche di questo casco, in particolare la sua stabilità e la regolazione Click To Fit, ed in ultimo il fatto che in caso di temperature elevate, le imbottiture frontali impediscono molto bene al sudore di entrare in contatto con gli occhi.
Con le 21 prese di ventilazione libere, ovvero senza cover installate, la ventilazione è davvero ottimale, anche alle temperature prossime ai 35°C.
Ulteriore pregio di The One è che l’installazione della visiera non impedisce l’accesso alle aperture anteriori, consentendo di alloggiarvi gli occhiali.
Davvero utile la possibilità di installazione della luce led posteriore in modo completamente integrato.
Bollé The One Premium
Dato che abbiamo svolto il test in estate, non abbiamo provato The One con rivestimento interno invernale, che però ci è sembrato molto morbido e caldo.
Tutti gli accessori offerti da Bollé per The One Premium, cover, visiera, led, inserto invernale, permettono di avere un casco all season, versatile sia dal punto di vista climatico che funzionale, adatto per un utilizzo a 360° della bicicletta.
Bollé Vortex
Passando alle considerazioni in merito agli occhiali Vortex, ovviamente testati in estate alle stesse temperature citate per The One (comprese tra 5°C e 35°C), sottolineiamo subito il pregio della finitura soft touch, abbinata alla duplice colorazione nero e rosso, perfettamente in sintonia con la configurazione di The One.
Il test si è concentrato prevalentemente sulla valutazione delle caratteristiche funzionali apprezzate durante l’utilizzo bici da corsa e MTB.
Durante la Maratona Dles Dolomites ci ha colpito favorevolmente il fatto che, nonostante le escursioni termiche e la pioggerellina iniziale, i Vortex non hanno mai evidenziato la tendenza all’appannamento, nemmeno in salita, sottoposti alle condizioni più sfavorevoli, ovvero sudorazione e velocità bassa, sinonimo di un’ottima ventilazione.
La lente è di classe 3 (su una scala di 4), dunque progettata per filtrare 100% raggi UVA e UVB.
Nell’utilizzo su strada il buon comportamento fotocromatico gioca sicuramente un ruolo importante per la qualità della visione e, dunque, della sicurezza. Abbiamo notato, però, che proprio questo aspetto va un po’ più in crisi durante l’ìimpiego in MTB, soprattutto nei passaggi da elevata luminosità a tratti in ombra, come ad esempio all’ingresso di un bosco.
Lo stile di questi Vortex segue perfettamente il look del casco The One, in particolare per l’aspetto racing, l’eleganza delle linee e la percezione di qualità.
Come per The One, anche per i Vortex abbiamo sicuramente apprezzato il peso contenuto e l’adattabilità alla conformazione di viso e testa e la stabilità una volta indossati, anche percorrendo tratti accidentati o sentieri particolarmente tecnici o sconnessi.
L’ampia lente, infine, garantisce sempre un campo visivo ed una visione periferica ottimali ed una buona protezione.
Bollé Vortex
La procedura di sostituzione della lente è facile e veloce, purtroppo però nella confezione di serie è prevista la dotazione di una sola tipologia di lente.
I Vortex possono essere dotati dell’adattore RX Adaptor Optical System, progettato specificatamente per questo modello per chi ha necessità di utilizzare lentri prescrittive.
Infine, come si può ben vedere dalle foto, The One e Vortex sono progettati e realizzati per stare insieme e costituire un’accoppiata perfetta per stile, geometrie e colorazioni.

Bollé The One Premium + Vortex

Casco The One Premium
+ versatile, offre molteplici utilizzi (BdC, MTB, estate, inverno)
+ linea pulita e aerodinamica
+ molte belle le zone carbon look
- con le cover installate, la ventilazione è ridotta drasticamente
- cover impossibili da alloggiare nelle tasche quando non installate
Occhiali Vortex
+ leggerezza
+ disponibile con inserto per lenti prescrittive
- dotazione di una sola lente di serie nella confezione
- apprezzato più per uso BdC che MTB



Schede Tecniche
Casco The One Premium
Taglia: M 54-58 cm
Colore: red carbon
Peso rilevato: 268g (senza cover) – 337g (con cover installate) – con visiera installata +17g
Prezzo al pubblico: 149,00 €

Occhiali Vortex
Colore: matte black – Lente PC Fire AF
Peso rilevato: 30g
Prezzo al pubblico: 99,00 €
I prodotti Bollé sono distribuiti in Italia da A.M.G. Spa

Contattaci
Torna ai contenuti