CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race - CyclingON

Vai ai contenuti

CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race

CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
alla Marathon Bike della Brianza
Pubblicato il 04/10/2019
 
Canyon Exceed è la hardtail da gara della casa di Coblenza, che ha voluto rinnovare in modo sensibile la piattaforma di questo modello 2019 top di gamma.
Le qualità della Exceed non si possono certo mettere in dubbio, dati i risultati ottenuti a livello internazionale dal Campione Europeo XC Mathieu Van Der Poel e dalla Campionessa del Mondo XCM Pauline Ferrand-Prévot, entrambi in sella alla versione con telaio CF SLX.
Canyon ha saputo vedere in anticipo i cambiamenti nelle competizioni mtb, in particolare cross country e marathon, con percorsi che richiedono bici agili e reattive, ma che siano “facili” da gestire in modo da non risultare scomode e nervose.
L’estetica del telaio CF SL è del tutto simile alla versione più pregiata SLX, ma vede l’impiego di fibre di carbonio meno prestazionali che abbassano leggermente la rigidità ed aumentano il peso di circa 200 g a parità di taglia. Detto ciò, i principali vantaggi sono il costo sensibilmente più contenuto ed un comfort in grado di soddisfare anche i meno propensi allo stile racing puro.
CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
Il telaio della Canyon Exceed CF SL 7.0 Pro Race, al vertice della categoria CF SL, è ideale per un utilizzo XC e marathon, come intuibile dalla forcella RockShox SID RL con escursione 100 mm e dal gruppo monocorona SRAM X01 Eagle (34T), ma presenta una geometria dettata da angoli più “umani” rispetto ai bolidi affidati ai biker professionisti.
La linea della Exceed CF SL 7.0 Pro Race è filante e senza fronzoli, con le tubazioni principali a sezioni generose ed il passaggio cavi integrato nel telaio, comprese le predisposizioni per il sistema elettronico e per un eventuale reggisella telescopico.
CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro RaceCANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
La colorazione Stealth accentua ancor più questa sobrietà complessiva della bici.
Canyon ci ha abituato alla semplice e geniale soluzione del sistema IPU (Impact Protection Unit), il blocco dello sterzo che evita il contatto manubrio/telaio in caso rotazione repentina, come può avvenire durante una caduta.
L’allestimento della Canyon Exceed CF SL 7.0 Pro Race prevede la manopola SRAM GX Eagle Gripshift 12s che muove la catena su un pacco pignoni 10-50.
SRAM GX Eagle GripshiftSRAM Level TL
Anche i freni a disco idraulici sono SRAM, nello specifico Level TL, hanno leve in alluminio a posizione regolabile e rotori di diametro 180 mm all’anteriore e 160 mm al posteriore.
La forcella ammortizzata RockShox SID RL, con escursione tipica XC da 100 mm è Solo Air (sistema DebonAir e cartuccia Charger 2) ed è montata tramite perno passante 15x110 mm. Sulla sinistra del manubrio è installato il comando remoto a due pulsanti blocco/sblocco.
RockShox SID RLRockShox SID RL
Le ruote DT Swiss XR 1501 Spline One sono in alluminio con canale del cerchio da 25 mm. All’avantreno è montato uno pneumatico MAXXIS Ardent Race, mentre dietro la gomma è MAXXIS Ikon (tubeless ready), entrambe con sezione 2.2”. La spaziatura del telaio consente di montare pneumatici a sezione anche maggiore (fino a 2,4”).
Una delle novità più significative della Exceed 2019 è il perno passante posteriore 12x148 mm con standard Boost.
Per offrire le stesse sensazioni di guida a tutti i biker, Canyon differenzia le misure del carro e della ruota a seconda delle taglie. In taglia M il valore di stack è 611 mm, mentre il reach è 425 mm.
Canyon Exceed CF SL 7.0 Pro Race fa segnare 10,1 kg alla bilancia (senza pedali).
 
 
TEST
Le attività di test, nei mesi di agosto e settembre, hanno visto il clou lungo il percorso Classic della 28a Marathon Bike della Brianza, 69 km e 1.950 m di dislivello, un banco di prova certamente impegnativo per la Canyon Exceed (e per le nostre gambe).
Boschi, mulattiere, single track e tratti di asfalto: non manca proprio nulla al tracciato della Marathon Bike della Brianza, che si snoda attorno alle colline di Montevecchia, Consonno e del San Genesio, lungo un percorso veloce, guidato ma molto tecnico, con tratti di salita ripida anche del 28%.
CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
Sulla prima salita di lancio verso Casatenovo, su asfalto, abbiamo apprezzato la buona rigidità torsionale della Exceed, merito senza dubbio del movimento centrale SRAM DUB PressFit e del perno passante posteriore 12x48 mm, che trasmettono la sensazione di efficacia di pedalata e fluidità, soprattutto per quanto riguarda il carro posteriore.
Le ruote DT Swiss XR 1501 Spline One abbinate alle gomme Maxxis sono scorrevoli e lo si apprezza maggiormente lungo le salite asfaltate e i rari tratti di pianura con fondo compatto, date le condizioni di asciutto.
DT Swiss XR 1501
Una chicca è sicuramente la leva integrata del Canyon Quixle in alluminio alla ruota posteriore, invisibile durante la pedalata ma subito funzionale in caso di necessità.
Sui tratti a pendenza estrema, come la salita di Biglio, abbiamo utilizzato tutti i rapporti a disposizione, che permettono di potersi destreggiare su questi dislivelli, nonostante la monocorona da 34 denti. La manopola Gripshift, più volte elogiata nelle nostre recensioni, rappresenta a nostro avviso la miglior soluzione per il monocorona, sia per performance che per estetica, riducendo l'affaticamento della mano durante le cambiate rispetto alle classiche leve.
Truvativ Stylo 7K DUB 34TSRAM X01 Eagle
Quando le pendenze lungo la salita verso il GPM di San Genesio si fanno sentire, la Exceed permette di restare centrali, in una posizione naturale che non porta a scivolare sulla sella e nemmeno tende all’ impennata. Su queste altimetrie, le gomme Maxxis, in particolare la posteriore Ikon, assicurano la trazione ed il grip, nonostante la tassellatura non sia esasperata.
Arrivati alla discesa del Sentiero dei Proverbi, sblocchiamo il comodissimo comando al manubrio e ci godiamo il flow che trasmette la forcella RockShox SID RL, con corsa progressiva di 100 mm, mai ruvida o nervosa: una bella sensazione soprattutto nei tratti tecnici o sassosi, che chiamare rock garden, in slang cross country, sarebbe eccessivo.
Un upgrade per i più esigenti può essere sicuramente l’aggiunta del reggisella telescopico.
La frenata attivata pinzando le minimali leve SRAM Level TL è sincera è affidabile, anche se un po’ morbida all’anteriore per i nostri gusti personali. Un po’ di potenza in più porterebbe il comparto ad un livello davvero super.
CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
Nei tratti veloci dopo la salita acciottolata di Monte, lungo gli sterrati tra le vigne della cascina Galbusera Bianca e percorrendo la Panoramica di Montevecchia, la stabilità è sorprendente: la Exceed ha un inserimento in curva rapido e preciso, con un feeling che trasmette sicurezza, mantenendo la traiettoria e permettendo anche qualche correzione senza diventare scorbutica.
Nei tratti offroad scorrevoli e nei single track, Exceed dimostra un’ottima agilità, mentre la forcella Rockshox e la qualità del telaio permettono di superare le piccole asperità senza nemmeno accorgersi.
Al termine del percorso, davvero impegnativo, non abbiamo avuto nessun fastidio a schiena, spalle o collo, sintomo che la Canyon Exceed permette soddisfazione a livello prestazionale, senza sacrificare il comfort.

 
Conclusioni

Canyon Exceed CF SL 7.0 Pro Race è una 29er che offre una posizione di guida orientata alle prestazioni, senza essere estrema.
Per le sue caratteristiche può benissimo rappresentare il modello di congiunzione tra l’utilizzatore amatoriale e l’agonista di cross country e marathon, essendo una mtb che offre uno dei migliori rapporti allestimento/prezzo.
Infine, ulteriore pregio della Exceed SF SL 7.0 è quello di poter intervenire agevolmente sui vari componenti per implementarne gradualmente il livello, magari partendo dai freni.
 
+ gripshift con monocorona
+ posizione pinza freno posteriore riparata
+ quick release posteriore a scomparsa
- mancano le linee di riferimento per la regolazione di manubrio e tubo reggisella

CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race

Scheda Tecnica CANYON Exceed CF SL 7.0 Pro Race
Telaio: Canyon Exceed CF SL
Materiale: Carbonio
Taglia: M - Stack 611, Reach 425
colorazione: Stealth
Peso rilevato: 10,1 kg senza pedali
Gruppo: SRAM X01 Eagle
Leva cambio: SRAM GX Eagle Gripshift 12s
Pacco pignoni: SRAM Eagle 10-50 12s
Movimento centrale: SRAM DUB press-fit
Pedivelle: Truvativ Stylo 7K DUB 34T
Forcella ammortizzata: RockShox SID RL - escursione: 100 mm - Solo Air - perno: 15 x 110 mm - comando remoto al manubrio
Freni a disco idraulici: SRAM Level TL, rotori SRAM Centerline Rounded Edges ant. 180 mm - post. 160 mm
Ruote: DT Swiss XR 1501 in alluminio, canale del cerchio: 25 mm
Pneumatico: ant MAXXIS Ardent Race 2.2'', mescola: 3C Triple
Pneumatico: post MAXXIS Ikon 2.2'', involucro: Exo, mescola: 3C Triple, tecnologia: Tubeless ready
Perno passante post: Canyon Quixle in alluminio, 12 x 148 mm, leva integrata
Attacco manubrio: Canyon V14
Manubrio: Canyon H12 Flatbar, Alluminio, Rise: 5 mm
Sella: Selle Italia SLS
Reggisella: Canyon VCLS S29
Taglie disponibili: S, M, L, XL
Colorazioni: Black sea-blue, Stealth
Prezzo: 2.499 €
 

Nessun commento
Torna ai contenuti