Spirgrips - CyclingON

Vai ai contenuti

Spirgrips

SPIRGRIPS: comfort, sicurezza e performance
Pubblicato il 30/05/2018
 
La posizione in bicicletta, è la caratteristica che influenza maggiormente il comfort e l’efficienza della pedalata, e dunque non può essere trascurata. L’analisi biomeccanica non può prescindere dal considerare i principali punti di contatto uomo-bicicletta, ovvero le mani sul manubrio, i piedi sui pedali ed il bacino/perineo sulla sella.
In particolare, l’appoggio e la presa prolungati sul manubrio sono fattori che causano maggiori sofferenze, disturbi, formicolii, di cui quasi tutti i ciclisti hanno avuto amara esperienza, e che rovinano le uscite in bicicletta.
Spirgrips
Le SPIRGRIPS, impugnature ideate, progettate e brevettate dal fisioterapista svizzero Pascal Badollet, considerano un nuovo concetto ergonomico, basato su studi fisiologici e sulla semplice osservazione della postura in bicicletta: il design del prodotto permette di correggere la posizione classica delle mani sul manubrio, di allineare le articolazioni dell’avambraccio, garantendo comfort e sicurezza, riducendo o eliminando i dolori articolari e muscolari dovuti ad una posizione sbagliata. Inoltre, la salda presa offerta da SPIRGRIPS permette di mantenere il controllo ottimale della bicicletta.
 
Il progetto che sta alla base di questo prodotto è il risultato di oltre 5 anni di ricerca e test, uniti a studi fisiologici validati scientificamente da specialisti in medicina sportiva, anche in collaborazione con ciclisti professionisti, tra i quali il mountain biker belga Frans Claes.
 Spirgrips Frans Claes
Se analizziamo il manubrio della mountain bike, possiamo facilmente osservare che le posizioni di guida consentite sono molto limitate, se non ridotte ad una, ovvero con le mani sulle manopole. In tal modo, variare l'appoggio è pressoché impossibile, se non stringendo il manubrio nelle zone interne, verso l’attacco manubrio. Quest’ultima postura, peraltro impossibile in off road, è molto pericolosa anche su fondi più agevoli, in quanto limita notevolmente la capacità di controllare la bicicletta, ad esempio in caso di buche o sconnessioni.
 
La forma delle SPIRGRIPS è progettata ergonomicamente per correggere la posizione di appoggio delle mani sul manubrio in modo non invasivo ed allineare correttamente le articolazioni degli avambracci. Questa posizione aumenta notevolmente il comfort del biker, evitando o riducendo dolori articolari e muscolari.
Un ulteriore plus delle SPIRGRIPS è costituito dal fatto che offrono una posizione alternativa senza dover sostituire le manopole esistenti sul manubrio, mantenendo ottimo accesso ai comandi del cambio e dei freni.
Spirgrips
La versione delle SPIRGRIPS 2018 presenta un’ulteriore, innovativa caratteristica, ovvero un incavo nel quale si possono posizionare, alternativamente, il dito indice o il dito medio nella presa. Nel primo caso, i gomiti si distanziano leggermente e consentono una posizione naturale e confortevole degli avambracci e delle braccia ed una guida sicura. Nel caso in cui nell’incavo si posiziona il dito medio, i gomiti si avvicinano, aumentando l’aerodinamicità pur mantenendo le caratteristiche di naturalezza e comodità della postura del caso precedente.
SpirgripsSpirgripsSpirgrips
SPIRGRIPS si fissano tra sul manubrio tra la manopola ed il comando del freno (spazio necessario 17 mm), in maniera davvero facile e rapida, con una chiave a brugola da 4 mm.
L'utilizzo di queste impugnature è approvato dall'UCI (Unione Ciclistica Internazionale) nelle gare di mountain bike.
Dall’iniziale, prima versione in alluminio con verniciatura in colore nero o bianco, si è giunti oggi all’impiego di materiale composito e finiture nero opaco oppure verniciato lucido (nero o bianco). L’installazione è possibile con manubri MTB di diametro 22.2 mm, mentre il peso è di 94 g la coppia.
Spirgrips
Il manubrio della bicicletta da corsa, storicamente, è stato oggetto di maggiori studi ed evoluzioni e consente al ciclista maggiore varietà di posizioni. Le SPIRGRIPS aumentano le possibilità di appoggio, consentendo di ridurre l’affaticamento di mani, braccia e spalle. Tale aiuto è percepibile anche nei tratti in salita, in cui si ha una presa ideale, propedeutica all’efficienza della pedalata da seduti.
Anche la nuova versione da strada presenta il caratteristico incavo nel quale il ciclista può posizionare il dito indice o il dito medio, con le medesime funzionalità offerte per la MTB (ma in strada l’aerodinamica ha importanza molto maggiore).
SpirgripsSpirgripsSpirgrips
Il design delle SPIRGRIPS è ricercato anche dal punto di vista estetico: la qualità delle finiture e le linee pulite del profilo consentono continuità visiva con l’estetica complessiva della bicicletta.
Anche il modello road è realizzato in materiale composito, con le stesse colorazioni delle SPIRGRIPS MTB, mentre il diametro del manubrio dev’essere di diametro 31.8 mm. Il peso delle SPIRGRIPS da strada è di 117 g la coppia.
È possibile installare le SPIRGRIPS anche sulle biciclette fitness, a patto che i diametri dei manubri siano 22.2 mm o 31.8 mm, per poter scegliere tra versione MTB o road.
 
Il prodotto è ideato in Svizzera e viene ingegnerizzato in Francia, e la realizzazione è Made in Italy. Nel 2016 è stato insignito della Medaglia d’Oro al Salone delle Invenzioni di Ginevra.
SPIRGRIPS è un marchio registrato, ed il brevetto è stato depositato ed accettato in UE, USA e Cina.
La commercializzazione globale è affidata alla società italiana Skopre, nata nel 2013, i cui fondatori, Dr. Zeno Zani e Stefano Doldi, sono da quasi quarant’anni attenti all’innovazione e funzionalità legate al mondo del ciclismo, vantando la partecipazione al lancio mondiale di prodotti tra i quali CamelBak, Buff, Rotor e GoPro.
Il successo delle SPIRGRIPS ha preso il via in Francia, e la loro popolarità si sta estendendo velocemente ad altri paesi tra i quali Belgio, Svizzera, Olanda, Danimarca, Germania, Sudafrica.
In Italia, Carlo Calcagni (www.carlocalcagni.it), atleta paralimpico vincitore di 3 Medaglie d’Oro agli Invictus e di 2 Medaglie d’oro in Coppa del Mondo, ha adottato SPIRGRIPS, rimanendone conquistato: "E' incredibile quanto sono comodo con le mani".
Vale davvero la pena provare le SPIRGRIPS!
La versione road è proposta a 59,00 € per il colore nero opaco ed a 64,50 per la colorazione lucida nera o bianca. I prezzi per la versione MTB sono 49,50 € per il colore nero opaco e 54,90€ per la colorazione lucida nera o bianca.
 
 
Info:




Articolo pubblicato a cura dello stesso autore anche per Bicitech

Torna ai contenuti