OAKLEY ARO5 e Jawbreaker - CyclingON

Vai ai contenuti

OAKLEY ARO5 e Jawbreaker

OAKLEY ARO5 e Jawbreaker – coppia da pro’
Pubblicato il 03/10/2018
 
Qualche mese fa Oakley è entrata in modo deciso nel settore degli accessori per il ciclismo, affiancando ai propri affermati ed apprezzati modelli di occhiali anche la gamma di caschi ed abbigliamento tecnico (l’articolo di presentazione).
Da febbraio 2018, infatti, è possibile acquistare i caschi ARO Series e i capi della linea di abbigliamento Jawbreaker proposti dal brand californiano (di proprietà dell’italiana Luxottica). E noi non potevamo che essere curiosi di testare i nuovi prodotti Oakley: in particolare, il nostro test si concentra sul modello ARO5, progettato per i tracciati veloci e per gli sprint (ARO7 per le crono, ARO3 per le salite e le alte temperature), abbinato agli occhiali Jawbreaker, declinati nel modello celebrativo Tour de France 2018 Edition.
OAKLEY ARO5 e Jawbreaker
Oakley ARO5
Ottimizzato per la velocità e le volate, ARO5 è un casco aerodinamico progettato per l’utilizzo su tracciati veloci, confortevole e leggero, in cui spiccano le soluzioni tecniche della chiusura regolabile a 360 gradi con rotore BOA FS1-1 e del sistema di protezione cerebrale MIPS (adottato su tutti i caschi Oakley), frutto della recente collaborazione tra Boa Technology e MIPS (titolare del brevetto Brain Protection System), che ha portato alla realizzazione del sistema MIPS B-series Boa. La chiusura Boa Fit viene così collegata direttamente allo strato del MIPS Low Friction Layer (LFL), piuttosto che al guscio del casco, migliorando così la vestibilità dello strato MIPS e la regolazione a 360 gradi.
In breve, il funzionamento del MIPS al momento dell’impatto iniziale permette alla calotta interna di scorrere su quella esterna (pochi millimetri), così da ridurre le forze rotazionali che posso provocare danni al cervello.
Oakley ARO5Oakley ARO5
La calotta di ARO5 è realizzata in policarbonato, unito allo strato in polistirene espanso (EPS) grazie alla tecnologia in-mould.
Per quanto concerne la scelta delle forme, Oakley ha utilizzato un processo di modellazione dell'argilla per analizzare i vari profili del guscio, per poi procedere con la scansione 3D e l’utilizzo della fluidodinamica computazionale (CFD Computational Fluid Dynamics) per studiare il movimento dell’aria attraverso ed attorno al casco. Grazie ai test in galleria del vento ed ai feedback da parte di atleti professionisti, Oakley dichiara che ARO5 è tra i caschi stradali più veloci presenti sul mercato.
La ventilazione è affidata alle quattro ampie prese d’aria frontali ed alla apertura sulla sommità, che incanalano i flussi verso l’interno, al di sopra della testa, per uscire dalle due aperture posteriori.
Per garantire il fitting ottimale, ARO5 è dotato di fascia per vestibilità a 360 gradi, con sistema di ritenzione a culla sulla nuca, regolabile a tre altezze diverse. Proprio attraverso questo componente, inoltre, passa il cavetto che circumnaviga la testa e viene tensionato dalla rotellina micrometrica BOA FS1-1 360 degree Fit System, come anticipato.
Oakley ARO5Oakley ARO5
All’interno di ARO5, il comfort e la calzata sono ottimizzati dall’unica fascia frontale in Coolmax e tessuto X-Static, unione di uno strato di argento puro al 99% e di una fibra tessile, ad azione antimicrobica per contrastare gli odori.
Completano la regolazione la chiusura sottogola e le fibbie in morbido tessuto TX1. Quest’ultime sono collegate all’estremità superiore con una culla plastica, che consente di far aderire le cinghiette al viso.
 
Il casco Oakley ARO5 è disponibile nelle misure S (52-56 cm), M (54-58 cm, da noi provata), L (56-60 cm) e sette colorazioni diverse (bianco, nero, blackout, retina burn, Dimension Data green, atomic blue, Cavendish green).

 
Oakley Jawbreaker
Jawbreaker è il modello sportivo per antonomasia, proposto per la prima volta da Oakley nel 2015 per soddisfare le esigenze di atleti di livello mondiale.
Per garantire le performance, Oakley ha coinvolto Mark Cavendish nella progettazione del nuovo modello Jawbreaker, per creare un prodotto specifico per il ciclismo in grado di assicurare un ampio campo visivo, aumentare la protezione degli occhi e migliorare la ventilazione. Il risultato finale è un design con un’unica lente molto ampia, con specifiche pensate ad hoc per ogni sport (Sport, Trail, Snow e Everyday).
OAKLEY JawbreakerOAKLEY Jawbreaker
Gli studi di Oakley hanno evidenziato l’importanza della parte superiore della lente nel campo visivo di un ciclista, portando perciò ad ampliare la stessa lente del 44%. La protezione degli occhi è stata aumentata utilizzando una vera protezione full-frame che si estende per tutto il perimetro della lente, aumentando la resistenza all'impatto senza compromettere il campo visivo o la ventilazione.
La montatura dei Jawbreaker è in O-Matter, un materiale brevettato da Oakley e risultato della combinazione di policarbonato, plastica e nylon, flessibile ma resistente al calore, al sudore, ed agli impatti.
In corrispondenza dei punti di appoggio, i componenti nasello e astine sono rivestiti in Unobtainium, ulteriore brevetto Oakley, soffice e idrorepellente che assicura la stabilità e l’aderenza anche in presenza di sudore.
OAKLEY JawbreakerOAKLEY Jawbreaker
Le lenti, con tecnologia Prizm, dedicate all’impiego road in questa versione, sono frutto degli studi Oakley nel campo del colore, che consente di ottenere una regolazione che massimizzi il contrasto e migliori la visibilità.
OAKLEY Jawbreaker - Prizm Road
Il modello Jawbreaker Tour de France 2018 Edition rende omaggio alla competizione francese, con richiami stilistici nei loghi e nei colori, sia della montatura che della lente.
OAKLEY JawbreakerOAKLEY Jawbreaker
Tutte le lenti Oakley sono dotate di tecnologia HDO (High Definition Optic) per una visione più chiara, nitida e precisa. Rifrazione, nitidezza e potere prismatico mantengono le stesse caratteristiche in ogni punto della lente, in tutto il campo visivo, mentre il contrasto è ottimizzato tramite il rivestimento in Iridium, che minimizza il riverbero, con qualsiasi luce ambiente.
Prizm Road, come tutte le lenti Oakley, blocca il 100% dei raggi UVA, UVB e UVC e filtra la luce blu fino a 400 nm.
Le 6 prese d'aria tra lente e montatura (4 superiori e 2 inferiori) sono studiate per favorire la ventilazione e prevenire l'appannamento durante l’attività fisica, con qualsiasi condizione climatica.
La sostituzione della lente è semplice e veloce, grazie alla tecnologia Switchlock, che abbiamo conosciuto ed apprezzato in occasione del test dei Radarlock, che consente di avere sempre la lente adeguata ad ogni condizione ambientale.
 
Sui Jawbreaker è possibile montare 4 versioni di lenti con caratteristiche diverse, in 9 colorazioni: standard, polarizzato, prizm e prizm polarizzato. Inoltre, è possibile installare lenti correttive.
 Gli occhiali Jawbreaker sono disponibili con nove colori di montatura e componenti personalizzabili cromaticamente (parte inferiore, loghi e terminali delle astine), direttamente tramite il configuratore sul sito Oakley. I prezzi di listino variano da 192 € euro a 222 € (per il modello che abbiamo provato).


TEST
Il nostro test dell’accoppiata ARO5 e Jawbreaker Tour de France 2018 Edition è durato 3 mesi, da giugno a settembre, affrontando condizioni climatiche differenti (pioggia compresa) e temperature variabili, seppur sempre gradevoli.
OAKLEY ARO5 e Jawbreaker
Indossando ARO5 si ha immediatamente una sensazione di leggera e uniforme pressione, con vestibilità stretta per la taglia M, nonostante il diametro della testa 54-58 cm sia corretto, forse dovuto anche alla presenza del sistema MIPS.
Regoliamo la ritenzione impostando l’altezza media verticale (3 opzioni possibili) e agendo sulla comoda e funzionale rotellina micrometrica del sistema BOA, allacciamo le cinghiette, indossiamo i Jawbreaker e partiamo…
OAKLEY ARO5OAKLEY ARO5
In corrispondenza della mandibola è presente la giunzione che, tramite una culla in plastica, mantiene i lacci aderenti al viso e permette la regolazione avanti e indietro, ma purtroppo non in direzione verticale.
All’interno di ARO5 le imbottiture sono costituite da soli 2 pad: uno anteriore che avvolge la fronte ed uno più piccolo nella parte superiore del casco.
La calzata è comoda una volta settata la propria regolazione preferita e non si avvertono fastidi o punti particolari di pressione, anche dopo svariate ore in sella.
Il sistema di ritenzione è davvero efficace e consente di agire sulla chiusura micrometrica anche durante la pedalata e con una sola mano: il casco non si sposta nemmeno in caso di sconnessioni. La chiusura si avverte uniforme su tutta la circonferenza della testa, il laccio BOA TX1 è morbido e non svolazza con l’incedere.
I cinghietti TX1 non presentano il fastidioso ed antiestetico alone bianco che spesso contraddistingue i lacci neri dopo l’asciugatura del sudore.
OAKLEY ARO5OAKLEY ARO5
La ventilazione è affidata a 6 prese d’aria frontali, una presa di aspirazione superiore e due piccole aperture posteriori, così da creare un flusso d’aria canalizzato all’interno del casco.
A dire il vero, a velocità ridotte, ad esempio in salita, si percepisce una differenza di comfort tra l’area superiore della testa, raffrescata dalle ampie prese d'aria frontali, e la zona inferiore, che risente della chiusura della parte posteriore di ARO5. Ma, considerando che si tratta pur sempre di un casco aerodinamico, la ventilazione è buona.
OAKLEY ARO5OAKLEY ARO5
Le due prese d'aria anteriori rivolte verso l'esterno, inoltre, sono pensate per riporre gli occhiali in caso di non utilizzo, con le aperture che accolgono al loro interno le astine (Integrated Eyewear Dock). Il sistema consente di trattenere bene gli occhiali, non solo a marchio Oakley, a patto di socchiudere le astine una volta inserite nelle aperture.
Indossando gli occhiali non abbiamo notato alcun tipo di fastidiosa interferenza con il casco ARO5.
I materiali sono senza dubbio di altissima qualità come da tradizione Oakley, e l’aspetto è altrettanto curato e attraente, con la coda tronca e arrotondata a dare l’idea di velocità e aerodinamica, con un peso rilevato di 299 g.
ARO5 è un casco adatto alle competizioni, come intuibile dal fatto che i Team UCI World Tour Dimension Data e Katusha Alpecin lo hanno adottando durante alcune tappe dell’ultimo Tour de France.
Una miglioria potrebbe essere quella di creare un guscio supplementare per farne un casco ancor più aerodinamico, per le crono o il triathlon, adatto anche quando calano le temperature o in caso di pioggia.
Il prezzo al pubblico, 250 €, rende ARO5 un prodotto di nicchia collocabile nella fascia dei caschi top di gamma, dai quali ci si aspetta sempre il massimo in termini di prestazioni e comfort.
 
+ il sistema di regolazione, facile da utilizzare per ottenere una calzata confortevole
- attenzione alla scelta della taglia
 
 
Anche i Jawbreaker, nella particolare configurazione Tour de France 2018 Edition, si indossano con facilità, avvolgendo gli occhi e la zona circostante del viso e garantendo un’ottima protezione frontale.
In 3 mesi di test i Jawbreaker ci hanno accompagnato nelle nostre uscite su strada, in mtb e gravel.
OAKLEY JawbreakerOAKLEY Jawbreaker
Questo nuovo modello risolve il problema che è stato un po’ il tallone di Achille dei modelli Oakley dedicati alla bicicletta, ovvero le astine che interferivano con la regolazione posteriore del casco, compromettendo la stabilità di entrambi gli accessori e, dunque, il comfort.
Le astine di Jawbreaker possono essere regolate scegliendo tra tre differenti posizioni di lunghezza, con un’operazione facile e veloce, che permette di adattarle ad ogni viso e ad ogni casco.
Il nasello, così come le astine, è regolabile per la larghezza e dotato di gomma anti-scivolo Unobtanium, che mantiene la posizione degli occhiali anche in caso di sudore o strade sconnesse.
Come da aspettativa, avendo testato vari modelli Oakley, non abbiamo sofferto alcun tipo di appannamento, anche in condizioni di pioggia, velocità ridotta e abbondante sudorazione. Il merito è anche delle 6 aperture presenti nella lente, che facilitano la ventilazione.
OAKLEY JawbreakerOAKLEY Jawbreaker
Jawbreaker è un modello full frame, la montatura è presente tutto intorno alla lente e fornisce protezione dai graffi e dalle abrasioni in caso di caduta accidentale, senza compromettere l’ampiezza del campo visivo.
La lente offre davvero una qualità ottica eccezionale, senza distorsioni nemmeno nelle aree periferiche, con una visione nitida e dal colore naturale, anche in presa bassa sul manubrio, grazie all’ampiezza della lente. Il trattamento Prizm Road è specifico per le pedalate su strada e consente di avere un maggior contrasto ed una miglior esperienza visiva, limitando le alte luci.
OAKLEY Jawbreaker
In condizioni di pioggia, il trattamento idrorepellente, fa scivolare via le gocce ai lati della lente, garantendo le prestazioni e la sicurezza. Tale trattamento è senz’altro fondamentale anche per favorire l’evacuazione del sudore e perciò sarebbe gradito anche nella superficie interna della lente, che essendo ampia è soggetta a raccogliere le gocce.
Per sostituire o pulire con maggior cura la lente, è sufficiente agire sul sistema Switchlock ed estrarre il componente.
OAKLEY Jawbreaker
Anche i Jawbreaker rispecchiano la caratteristica Oakley che, grazie ai punti di appoggio minimali ed al peso contenuto (33 g rilevati), ci fa dimenticare ben presto di averli indossati, con un comfort che teme pochi confronti.
 
+ lenti ampie e trattamento Prizm road specifico, visuale ottima
+ astine regolabili
+ design
+ comfort
- mancanza di trattamento idrorepellente all'interno della lente
- una sola lente fornita nella confezione, contrariamente alla tradizione Oakley
- prezzo elevato


Abbiamo provato casco e occhiali per utilizzo road, mtb e gravel: mentre per ARO5 possiamo confermare tutte le sensazioni descritte in precedenza anche per l’utilizzo off road, per i Jawbreaker abbiamo notato la tendenza a muoversi un po’ in caso di continue sollecitazioni e non li consigliamo su tracciati con frequenti cambiamenti luce/ombra, tipici delle uscite in mtb, in cui è ideale l’impiego della lente Trail, con un minor contrasto e colori più accesi.
 
 
 
 
Scheda Tecnica OAKLEY ARO5
Colore: Black (nero lucido)
Peso rilevato: 299 g
Taglia M 54-58 cm
Prezzo: 250 €
Taglie disponibili: S-M-L
 
 
Scheda Tecnica OAKLEY Jawbreaker - Tour de France 2018 Edition
Colore montatura: Carbon
Colore lente: Prizm road
Peso rilevato: 33 g
Prezzo 222 €


Nessun commento
Torna ai contenuti